Il nome

Azienda agricola EL CAI…..“la chiocciola” in friulano. Fin dai tempi antichi, e anche io da giovane, si andava per campi e fossi, dopo la pioggia, a raccogliere le chiocciole che poi venivano spurgate e mangiate in famiglia….una festa!!! Per vari motivi ambientali ed anche per alcune leggi comunitarie che ne vietano la raccolta in natura, questa pratica è andata persa. Per fortuna allevamenti come il mio forniscono chiocciole come quelle di una volta, che nascono e crescono in ambienti controllati, che mangiano le verdure seminate, che prendono il sole….la pioggia….l’aria e possono pascolare in un ambiente il più naturale possibile…..ed è di nuovo festa!!!

La storia

Tutto inizia nel 2012 con la perdita del lavoro da dipendente…..trovare altro risulta impossibile, ci si sente dire: “nessuno assume”, “ sei troppo vecchio”. Allora bisogna darsi da fare e cercare qualcosa di alternativo; navigando in rete vengo a conoscenza dell’Istituto Internazionale di Cherasco che da oltre 40 anni “lavora con le chiocciole”. Mi informo meglio, e frequento dei corsi per approfondire il metodo di allevamento, le difficoltà che ci saranno, ecc… Così verso la fine del 2015 inizia la lunga strada burocratica per poter aprire l’allevamento, che agli inizi del 2017 finalmente prende forma con i lavori di costruzione dei recinti; c’è tanto da fare e bisogna sbrigarsi. A giugno arrivano da Cherasco i riproduttori della specie Helix Aspersa…..inizia la nuova avventura!!!!!!!